Punto croce facile: le bavaglie per Olivia

Punto croce facile: le bavaglie per i bambini

Punto Croce Facile Bavaglie Bambini

 

Arriva per tutte il momento di dover portare al nido e all’asilo le bavaglie con i nomi. Di solito non solo le bavaglie, ma bavaglie, asciugamani, copertina, vestiti per il cambio… tutto in triplice copia (anche di più, le bavaglie almeno cinque!)
Non si devono per forza ricamare e non l’avrei fatto se non fosse che a me ricamare piace. Anche cosine stupide fatte a punto croce. Anzi, il punto croce mi entusiasma moltissimo quando è facile, più gli schemi sono piccoli e semplici più mi sembrano geniali.
I miei schemi a punto croce per le bavaglie di Olivia sono facili davvero (non così geniali, anzi banali ma di sicuro alla portata di tutti)

Punto croce facile: i miei schemini

Dressing my baby: wollen dress and polka dots

We are in the middle of winter. Even on sunny days the cold breezes on the face and hands, and we wrap ourselves in the scarves
The collection My Chicco has interpreted for the smallest major trends descended on the catwalks: look romantic and bon ton for the babt girls.
Olivina, my little IT Girl, dress up the outfit chosen by Camila Raznovich

SAMSUNG CAMERA PICTURES SAMSUNG CAMERA PICTURES SAMSUNG CAMERA PICTURES SAMSUNG CAMERA PICTURES

Carnevale Vintage: gli scherzi di Carnevale più belli degli anni 80!

Mi ricordo feste nei saloni della scuola, o dell’oratorio, a correre come pazzi. No a correre come bambini. E scivolare su chili di coriandoli.
Ora a scuola da Gabri non li fanno più portare perché poi pulire è un casino.
Il mio vestito è stato lo stesso per anni, da “Gitana” pronta per il programma “Il mio carnevale Gipsy”,  accompagnata da mio fratello piccolo Zorro: quanti Zorri giravano per le strade ai tempi? 😀

costumi-di-carnevale-anni-80

La cosa più bella e trash erano gli scherzi di Carnevale. Ve li ricordate?

Gli scherzi di Carnevale più belli degli anni 80
Read more →

Dichiarazioni d’amore: il mio San Valentino

amore-tra-fratelli-foto-cameretta-bambini
Quando ero incinta non capivo. Né quando aspettavo Gabriele, che quando era nella pancia chiamavo Bimbolo, né quando doveva arrivare Olivina, che chiamavo Cosina nella pancia e quasi Cosina mi sembrava un nome da poterle dare.
Non capivo l’amore che sarebbe arrivato.
Sapevo che ci sarebbe stato un amore, ma non questo, quest’amore che ti sorprende.
Buon San Valentino

When I was pregnant I did not understand. Nor when expecting Gabriele, that when he was in the belly called bumbler, nor with Olivina, I called in the belly Cosina and Cosina seemed almost a name that you can give to child. I did not understand the love that would come.
I knew that there would be a love, but not this, this love that surprises you

Primo Selfie

Primo Selfie

 

 

Cosa preparare per l’arrivo di Babbo Natale | Setting for Santa’s arrival

Mancano pochi giorni al Natale. Letterine scritte e spedite (nei fondi dei nostri cassetti delle mutande).
Gabriele tra le varie cose ha mostrato molta preoccupazione per la notte di lavoro durissimo di Babbo Natale (ammettendo però che meglio lavorare un giorno tanto che tutti i giorni come i bambini che vanno a scuola)
Abbiamo quindi fatto una lista di cose da preparare per l’arrivo di Babbo Natale, con i consigli di Gabrielefare-i-biscotti-con-i-bambini-natale
Read more →